IL KARMA, SE CORRETTAMENTE COMPRESO, È SOLO LA MECCANICA ATTRAVERSO CUI SI MANIFESTA LA COSCIENZA. (Deepak Chopra)

Stefania Sodacci

Da quasi un secolo i vertici del potere attraverso la magia dei pilastri narrativi di Walt Disney, ci rivelano le loro agende condite di abusi di ogni genere, pedofilia e Satanismo. Walt Disney nel nostro immaginario collettivo è ormai sinonimo di fiabe, cartoni animati e film per intrattenere il piccolo pubblico. Almeno una volta nella vita ci siamo fatti leggere le intriganti avventure dei suoi mitici personaggi prima di addormentarci; da “Hänsel e Gretel” a “Cappuccetto Rosso”, da “La bella e la bestia” a “Pinocchio”, da Alice nel paese delle meraviglie” a “Biancaneve e i sette Nani”, tutte lambite da significati morali che si installano come software nel cervello umano. Così funziona qualsiasi altro mezzo di programmazione a cui diamo valore ed energia, ma le fiabe rappresentano il modello iniziatico della moderna PNL. Come sapete, quando ci accade un fatto eccezionale, l’emozione che questo fatto scatena sulla nostra psiche crea dei collegamenti con il nostro inconscio che durante le ore notturne ci snocciola i suoi oracoli. Il nostro livello evolutivo o di risveglio determina la capacità di ricordarli e di comprenderne la loro importanza.

Le persone adulte raramente ricordano i sogni perchè sono addormentate come Biancaneve nel bosco fatato, dove i sette nani sono i suoi sette chakra sopiti dall’aggressiva manipolazione mediatica e sociale, personificata dalla strega cattiva. Il principe con la testa cinta da una corona è l’ottavo chackra, quello della corona appunto che risveglia Biancaneve col suo bacio. Al contrario nei bambini, la fertile e costante attività onirica si intreccia in un continuum fra realtà e sogno per naturali esigenze di apprendimento. In questa fase, i processi cognitivi del bambino uniti alle memorie genetiche del suo specifico ramo genealogico, evolvono in un futuro creativo o distruttivo che riguarderà un’intera società. Quali emozioni può recepire un bambino nel cui passato generazionale vi siano stati casi di violenza da un racconto come Hänsel e Gretel allevati per essere mangiati, piuttosto che il lupo, per ragioni note solo al suo inventore, si mangi nonna e nipote? E Mangiafuoco in Pinocchio che tiene schiavi i bambini per soddisfare il divertimento dei grandi? Mentre la Bella e la Bestia in un subalterno gioco di specchi fra bene e male delinea la doppia personalità che alberga in ognuno di noi. Perdere il controllo della mente significa diventare suoi schiavi, sembra volerci dire la torre dove la principessa è rinchiusa. Nonostante lo scopo del racconto fantastico sia sempre stato divulgare la crescita personale e l’alto valore morale nelle nuove generazioni, le sue metafore in realtà nascondono una doppia lettura; quella ufficiale e quella suggerita dall’inconscio restituita in un’infinita gamma di sfumature.
Come definisco questo periodo eccezionale della storia umana? “Il karma si è preso un’ora d’aria per pareggiare i conti”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑