L’AFFONDAMENTO DEL TITANIC E LA FEDERAL RESERVE.

Riporto volentieri un post di Stefania Sodacci, preso da vucappa, poiché è stata bloccata per 30gg. Libertà di parola!😈🔴❗ Da che mondo è mondo tutti gli episodi eclatanti avvenuti nei secoli sono sempre legati al potere e di conseguenza tutto si ripercuote a livello sociale con tutti gli sviluppi che ne conseguono.È proprio la casualità che dovrebbe destare un certo sospetto in quanto si verifica spesso con puntualità’ Svizzera li dove serve.L’affondamento de Titanic è un episodio che risale al 15 aprile 1912 e mai come oggi si sono venuti a conoscere molti aspetti oscuri che possono fornire una risposta ai molti interrogativi del passato.Quello che avrete modo di leggere sono documenti Top Secret ma non tanto per i dati che sono di pubblico dominio, ma per quanto concerne la visibilità mediatica oscurata da algoritmi che ne rendono difficile la reperibilità La ricerca che segue l’ho fatta cercando nel Deep Web tra vari siti… sicuramente in rete, la sua indicizzazione è direi praticamente assente in ogni motore di ricerca main-stream, la propongo a voi sperando di farvi cosa gradita.IL Legame tra il Titanic e la Federal Reserve.Quando pensiamo agli eventi accaduti nella storia negli ultimi cento o duecento anni, ci sono alcuni eventi che si distinguono come eventi di grande orrore, grande sorpresa e grande tristezza. Tra i tanti che mi vengono in mente i più devastanti sono stati la distruzione del World Trade Center a New York City e l’affondamento del Titanic.Le più grandi tragedie degli ultimi duecento anni possono essere ricondotte ai gesuiti. Ora mostreremo che i gesuiti pianificarono e portarono a termine l’affondamento del Titanic, e mostreremo perché lo fecero. Dall’inizio degli anni 1830, l’America non aveva una banca centrale. I gesuiti volevano disperatamente un’altra banca centrale in America in modo da avere un serbatoio senza fondo da cui attingere denaro per le loro numerose guerre e altri piani orribili in tutto il mondo.Nel 1910, sette uomini si incontrarono a Jekyll Island, appena al largo della costa della Georgia, per fondare una banca centrale, che chiamarono Federal Reserve Bank. Questi uomini erano Nelson Aldrich e Frank Vanderlip, entrambi rappresentanti dell’impero finanziario dei Rockefeller; Henry Davison, Charles Norton e Benjamin Strong, in rappresentanza di JP Morgan; e Paul Warburg, che rappresenta la dinastia bancaria Rothschild d’Europa. Abbiamo già visto che i Rothschild erano gli agenti bancari dei gesuiti del papato, detenendo “la chiave della ricchezza della Chiesa cattolica romana”. I Morgan erano amichevoli concorrenti dei Rothschild e divennero loro socialmente vicini. L’azienda londinese di Morgan fu salvata dalla rovina finanziaria nel 1857 dalla Banca d’Inghilterra su cui i Rothschild avevano una grande influenza. Da allora in poi, Morgan sembra aver servito come agente finanziario Rothschild e ha fatto di tutto per apparire totalmente americano …Federal reserve Il suo ingresso [di Rockefeller] nel campo non è stato accolto con favore da Morgan, e sono diventati feroci concorrenti. Alla fine, hanno deciso di ridurre al minimo la loro concorrenza entrando in joint venture. Alla fine, hanno lavorato insieme per creare un cartello bancario nazionale chiamato Federal Reserve System. – G. Edward Griffin, The Creature from Jekyll Island, American Opinion Publishing, p. 209. (Enfasi fornita). Queste tre famiglie finanziarie, i Rothschild, i Morgan e i Rockefeller fanno tutti gli ordini dell’Ordine dei Gesuiti a causa dell’infiltrazione dei Gesuiti nelle loro organizzazioni. Fanno tutto il necessario per distruggere la libertà costituzionale in America e portare il papa al dominio del mondo. Guardando indietro al 20 ° secolo, vediamo quanto successo abbiano avuto i gesuiti. Hanno continuato a sperperare la ricchezza dell’America e ad attaccare continuamente la sua grande costituzione e le libertà civili. Ogni giorno aumenta il potere del papa nella Città del Vaticano. Un giorno raggiungeranno di nuovo il potere totale.La costruzione del Titanic iniziò nel 1909 in un cantiere navale a Belfast, la capitale dell’Irlanda del Nord. Belfast era un paradiso protestante ed era odiata dai gesuiti. La prima guerra mondiale è iniziata solo pochi anni dopo. Il Titanic faceva parte di una flotta di navi di proprietà della White Star Line, una compagnia di navigazione internazionale.Il settore bancario non era l’unico settore in cui Morgan aveva un forte interesse finanziario. Usando il suo controllo sulle ferrovie della nazione come leva finanziaria, aveva creato un fondo di spedizione internazionale che includeva le due linee più grandi della Germania più una delle due in Inghilterra, la White Star Lines. C’erano un certo numero di uomini molto ricchi e potenti che hanno reso abbondantemente chiaro che non erano a favore del Federal Reserve System. JP Morgan è stato ordinato dai gesuiti di costruire il Titanic. Questa nave “inaffondabile” sarebbe servita come nave della morte per coloro che si opposero al piano dei gesuiti per un sistema della Federal Reserve.Questi uomini ricchi e potenti sarebbero stati in grado di bloccare l’istituzione della Federal Reserve, e il loro potere e le loro fortune dovevano essere tolti dalle loro mani. Dovevano essere distrutti con un mezzo così assurdo che nessuno avrebbe sospettato che fossero stati assassinati, e nessuno avrebbe sospettato i gesuiti. Il Titanic è stato il veicolo della loro distruzione. Per proteggere ulteriormente il papato e i gesuiti dal sospetto, molti cattolici romani irlandesi, francesi e italiani immigrati nel Nuovo Mondo erano a bordo. Erano persone sacrificabili. Sono stati invitati a bordo anche protestanti di Belfast che volevano immigrare negli Stati Uniti.Tutti gli uomini ricchi e potenti di cui i gesuiti volevano sbarazzarsi furono invitati a prendere la crociera. Tre dei più ricchi e importanti di questi erano Benjamin Guggenheim, Isador Strauss, il capo dei grandi magazzini Macy’s e John Jacob Astor, probabilmente l’uomo più ricco del mondo. La loro ricchezza totale, a quel tempo, utilizzando i valori in dollari della loro giornata era di oltre 500 milioni di dollari. Questi tre uomini furono persuasi e incoraggiati a salire a bordo del palazzo galleggiante. Dovevano essere distrutti perché i gesuiti sapevano che avrebbero usato la loro ricchezza e la loro influenza per opporsi a una Federal Reserve Bank e alle varie guerre che erano state pianificate. Edward Smith era il capitano del Titanic. Aveva viaggiato per le acque del Nord Atlantico per ventisei anni ed era il maestro più esperto al mondo delle rotte del Nord Atlantico. Aveva lavorato per molti anni per il gesuita JP Morgan. Captain Edward John Smith Edward Smith era un “coadiutore tempore gesuita”. Ciò significa che non era un prete, ma era un gesuita dalla veste corta. I gesuiti non sono necessariamente sacerdoti. Coloro che non sono sacerdoti servono l’ordine attraverso la loro professione. Chiunque potrebbe essere un gesuita e la sua identità non sarebbe nota. Edward Smith ha servito l’Ordine dei Gesuiti nella sua professione di capitano di mare. Molti punti interessanti sul Titanic sono discussi in una videocassetta realizzata dal National Geographic nel 1986. La videocassetta si intitola I segreti del Titanic. Quando il Titanic partì dall’Inghilterra meridionale il 10 aprile 1912, Francis Browne, il maestro gesuita di Edward Smith, salì a bordo del Titanic. Quest’uomo era il gesuita più potente di tutta l’Irlanda e rispondeva direttamente al generale dell’Ordine dei Gesuiti a Roma. La videocassetta dichiara: Un prete in vacanza, padre Francis Browne, ha catturato queste toccanti istantanee dei suoi compagni di viaggio, la maggior parte dei quali in un viaggio verso l’eternità. Il giorno successivo il Titanic ha fatto la sua ultima tappa al largo della costa di Queenstown, in Irlanda. Qui le offerte hanno portato fuori gli ultimi passeggeri; per lo più immigrati irlandesi si sono diretti verso nuove case in America. E qui, il fortunato padre Browne è sbarcato … Padre Browne ha sorpreso il capitano Smith che scrutava dal ponte del Titanic, in bilico sull’orlo del destino. – I segreti del Titanic, National Geographic, videocassetta, 1986.Ecco il tradimento dei gesuiti al suo culmine. Il provinciale [padre Francis Browne] sale a bordo del Titanic, fotografa le vittime, informa sicuramente il capitano riguardo al suo giuramento di gesuita e la mattina seguente lo saluta. – Eric J. Phelps, Vatican Assassins, Halycon Unified Services, p. 427.Browne ha raccontato un’ultima volta con Edward Smith esattamente quello che avrebbe dovuto fare nelle acque del Nord Atlantico. Il generale gesuita disse a Francis Browne cosa sarebbe successo; Browne poi dice a Smith e il resto è storia. Edward Smith credeva che il generale dei gesuiti. . . è il dio della società [dei gesuiti] e nient’altro che il suo tocco elettrico può galvanizzare i loro cadaveri morti in vita e azione. Finché non parla, sono come serpenti avvolti nelle loro tombe invernali, senza vita e inattivi; ma nel momento in cui dà la parola di comando, ogni membro balza istantaneamente in piedi, lasciando tutto ciò che può averlo ingaggiato, pronto ad assalire chiunque possa aver bisogno di essere assalito, e a colpire ovunque dirigerà un colpo per essere colpito. – RW Thompson, The Footprints of the Jesuits, Hunt and Eaton, pp. 72, 73.Edward Smith ricevette l’ordine di affondare il Titanic e questo è esattamente ciò che fece. Per comando di Dio, [il generale gesuita] è lecito uccidere gli innocenti, derubare, commettere ogni oscenità, perché [il Papa] è il Signore della vita, della morte e di tutte le cose; e quindi adempiere al suo mandato è nostro dovere. – WC Brownlee, Secret Instructions of the Jesuits, American and Foreign Christian Union, p. 143.Non c’è record nella storia di un’associazione la cui organizzazione è rimasta per trecento anni immutata e inalterata da tutti gli assalti degli uomini e del tempo, e che ha esercitato un’influenza così immensa sui destini dell’umanità … ” I fini giustificano i mezzi, ‘è la sua massima preferita; e poiché il suo unico fine, come abbiamo dimostrato, è l’ordine, su suo ordine il gesuita è pronto a commettere qualsiasi crimine. – GB Nicolini, The History of the Jesuits, Henry G. Bohn, pp. 495, 496, corsivo aggiunto.Vi ricordo il giuramento che ogni persona prende per entrare a far parte dell’Ordine dei Gesuiti:Dovrei considerarmi un cadavere, senza volontà o intelligenza, come un piccolo crocifisso che viene girato senza resistere alla volontà di colui che lo tiene come un bastone nelle mani di un vecchio, che lo usa come lo richiede, e come gli si addice meglio. – RW Thompson, The Footprints of the Jesuits, Hunt and Eaton, p. 54.Quando una persona prende il giuramento dei gesuiti, è legata al suo maestro fino al giorno in cui muore. Edward Smith era diventato un uomo senza volontà o intelligenza. Avrebbe commesso qualsiasi crimine l’Ordine volesse che commettesse. Edward Smith era stato richiesto per il martirio. A bordo del Titanic quella notte, Edward Smith conosceva il suo dovere. Era sotto giuramento. La nave era stata costruita per i nemici dei Gesuiti. Dopo tre giorni in mare con un solo paio di occhiali per il ponte, Edward Smith ha spinto il Titanic a tutta velocità avanti, ventidue nodi, in una notte buia senza luna attraverso un gigantesco campo di ghiaccio di quasi ottanta miglia quadrate di area. Edward Smith lo fece nonostante almeno otto telegrammi lo avvertissero di essere più cauto perché stava andando troppo veloce.L’affondamento del TitanicEdward Smith aveva bisogno di un avvertimento? No, viaggiava in quelle acque da ventisei anni. Sapeva che c’erano degli iceberg in quella zona. Ma otto avvertimenti non hanno fermato quest’uomo che era sotto il giuramento dei Gesuiti e aveva l’ordine di distruggere il Titanic.L’assurdità di avvertire ripetutamente il veterano capitano Edward Smith nella tragica notte del Titanic di rallentare è a dir poco assurda. Il fatto che Smith non abbia mai ascoltato o prestato attenzione agli avvertimenti è folle. Gli erano stati dati ordini dal suo dio in Vaticano, e niente lo avrebbe distolto dal suo corso.Le enciclopedie dipingono un quadro molto tragico di Smith nelle sue ultime ore. Quando giunse il momento di dare l’ordine di caricare e abbassare le scialuppe di salvataggio, Smith esitò e uno dei suoi aiutanti dovette avvicinarsi per dare l’ordine. Le leggendarie capacità di leadership di Smith sembrano averlo abbandonato; era stranamente indeciso e insolitamente cauto in quella notte fatale. Queste parole sono per descrivere un leggendario capitano di mare con 26 anni di esperienza, o sono queste parole per descrivere un uomo che stava lottando nella sua mente se doveva fare il suo dovere di capitano di mare o obbedire al suo comandante che gli aveva detto di affondare la nave ?La moglie di John Jacob Astor salì su una scialuppa di salvataggio e fu salvata, mentre John Jacob Astor morì nelle acque del Nord Atlantico. Non c’erano abbastanza scialuppe di salvataggio e molte di loro erano piene solo per metà con solo donne e bambini.Per evitare che i mercantili vicini rispondessero con l’aiuto, i razzi di emergenza erano bianchi quando avrebbero dovuto essere rossi. I razzi bianchi ai mercantili di passaggio affermano che tutti stavano facendo una festa.Una delle più grandi tragedie del XX secolo, l’affondamento del Titanic, si trova alle porte dell’Ordine dei Gesuiti. La nave inaffondabile, il palazzo galleggiante fu creato per essere la tomba dei ricchi, che si opponevano al Federal Reserve System. Nell’aprile 1912 ogni opposizione alla Federal Reserve fu eliminata. Nel dicembre del 1913, negli Stati Uniti nacque il Federal Reserve System. Otto mesi dopo, i gesuiti avevano fondi sufficienti attraverso la banca della Federal Reserve per iniziare la prima guerra mondiale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑