Trump riautorizza la declassificazione dei documenti del Russia Gate: “Il più grande crimine politico della storia americana”

Ieri sera, il presidente Donald Trump ha trasmesso un’epica tempesta di tweet apparentemente mirata a tutti i funzionari del ramo esecutivo; e l’apparato di intelligence scrive in grande:

Trump: “Ho dato disposizione di dissecretare tutti i documenti legati all’unico grande delitto politico della storia americana, l’imbroglio sulla Russia. Così come lo scandalo della posta elettronica di Hillary Clinton. Senza modifiche!”. Sperry: “Quando i documenti saranno finalmente desecretati, e tutte le modifiche rimosse dai report, la nazione vedrà che FBI e CIA non solo sapevano le collusioni della Russia utilizzate contro Trump  erano un’ inganno, ma che loro ne facevano parte.”

Nota importante: c’è una grande differenza tra “autorizzato” e “ordinato”. Il 23 maggio 2019, il presidente Trump ha autorizzato l’AG Bill Barr a declassificare tutti i documenti e nonostante molto ottimismo non è successo nulla. Tuttavia, il presidente Trump ha fatto riferimento alla mancanza di azione nella successiva serie di tweet:

Trump: “Tutte informazioni sulla bufala russa erano state desecretate da me molto tempo fa. Sfortunatamente per il nostro paese, le persone agiscono molto lentamente, specialmente se si tratta di quello che è forse il più grande criine politico nella storia del nostro paese. Agite!”

Presumibilmente “persone” che “hanno agito molto lentamente” sarebbero riferite all’AG Bill Barr, al direttore dell’FBI Chris Wray, al direttore della CIA Gina Haspel, al Segretario di Stato Mike Pompeo e all’ex ODNI Dan Coats. Il presidente Trump chiede a queste agenzie di “agire!

Il presidente Trump ha anche espresso la stessa frustrazione che molti di noi provano per come queste agenzie e istituzioni hanno operato solo per proteggere i propri interessi. Ha persino ritwittato il meme di Bill Barr per portare a casa il punto.

Trump: “Non posso credere che questi truffatori non siano ancora stati PROSEGUITI. Patetici!” Sperry: “SVILUPPO: Le minacce di “graymail” da parte dell’FBI e della CIA o la minaccia di rivelare segreti di stato se i casi andranno in giudizio, ha anche ostacolato le indagini di Durham, dicono fonti” Vignetta: “Per l’amor di dio ARRESTI QUALCUNO”
Trump: “Così ho dovuto combattere costantemente contro tutta questa feccia, ottenere più di qualsiasi altro Presidente nel primo mandato, e poi si parla di Caos. Hanno organizzato dei crimini contro di me e contro questa amministrazione!” Jarrett: “Rivelazioni sorprendenti rivelano che la indagine Trump dell’FBI è il trucco politico più sporco della storia degli Stati Uniti” Trump. “Ci stanno mettendo troppo tempo. I media sono coinvolti. Un vero scandalo” Jarrett: “The Brief Podcast: New Documents Show The Russia Hoax Far Worse Than We Thought”

Se la maggiore enfasi del secondo tweet della richiesta del Presidente Trump sia dovuto a qualcusa che è accaduto è un mistero. Tuttavia, anche in questo caso, si tratta di un’autorizzazione al rilascio di documenti e non di un ordine diretto.

Ci sono probabili ragioni legali per questo approccio, e senza dubbio ci sono consulenti intorno all’ufficio del presidente che vorrebbero che il presidente adottasse un approccio più cauto.

Diverse persone stanno indicando l’annuncio di una conferenza stampa da parte del dipartimento di giustizia mercoledì mattina e stanno cercando di collegare la tempesta di tweet con la stampa. Tuttavia, il mio istinto mi dice che si tratta di due argomenti diversi.

Qualunque sia il caso, riceveremo la risposta più tardi in mattinata.

È interessante notare che, sebbene probabilmente non siano collegati tra loro, gli specifici partecipanti alla conferenza stampa ricoprono cariche che sono direttamente collegate al precedente atto d’accusa del 2019 contro Julian Assange.

Fonte: https://www.zerohedge.com/political/trump-reauthorizes-declassification-all-russia-hoax-documents-late-night-tweetstorm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑