L’AMERICA DOPO LE ELEZIONI: ALCUNE DURE VERITÀ SULLE COSE CHE NON CAMBIERANNO

Quando ci sono delle elezioni politiche, ovunque siano svolte, il tempo sembra fermarsi, la linea di demarcazione che separa le promesse elettorali e la realtà pare non esistere.Tutti i politici indistintamente una volta sul palco degli oratori hanno la soluzione a tutti i problemi del mondo, il punto di svolta che manca è sempre la fase interlocutoria tra il mandato acquisito e quello successivo.Guardate tutti i politici Italiani, (ma come loro potrebbero essere benissimo pure quelli nelle Isole Vergini o in Papuasia) ognuno di loro ha avuto negli ultimi 20 anni il consenso maggioritario utile per cambiare il mondo, il dato di fatto e’ che lo hanno fatto sono con la lingua, perché nella realtà’ i danni consolidati negli anni, sono la sola costante che rimane di loro.Belle parole quelle di Matteo Salvini, Giorgia Meloni, Luca Zaia, Beppe Grillo, Silvio Berlusconi, Luigi di Maio, Matteo Renzi, Giuseppe Conte, Nicola Zingaretti, Sergio Mattarella ecc ecc ecc…………è la vita cari miei ……..una volta terminato tutto, si ricomincia da capo, le parole si dissolvono come foschia nelle lande e loro rimangono in dolce attesa di un altro giro di giostra nella consapevolezza che ci sarà sempre qualcuno ad ascoltarli.-Stefania Sodacci L’AMERICA DOPO LE ELEZIONI“Se la libertà significa qualcosa, significa il diritto di dire alle persone ciò che non vogliono sentire”. ~ George OrwellIl popolo americano rimane ansioso di essere persuaso che un nuovo presidente alla Casa Bianca possa risolvere i problemi che ci affliggono.Eppure, non importa chi vinca queste elezioni presidenziali, puoi stare certo che il nuovo capo sarà lo stesso del vecchio capo, e noi – la sottoclasse permanente in America – continueremo a essere costretti a marciare di pari passo con lo stato di polizia in tutto. materie, pubbliche e private.In effetti, non importa come li chiami: Deep State, l’1%, l’élite, i controllori, le menti, il governo ombra, lo stato di polizia, lo stato di sorveglianza, il complesso industriale militare – purché capisci che non importa quale partito occuperà la Casa Bianca nel 2021, la burocrazia non eletta che effettivamente chiama i colpi continuerà a farlo.Nell’interesse della libertà e della verità, ecco alcune dure verità sulla vita nello stato di polizia americano che persisteranno indipendentemente da chi vincerà le elezioni presidenziali del 2020. In effetti, questi problemi persistevano – e in molti casi fiorivano – sia sotto l’amministrazione repubblicana che in quella democratica negli ultimi anni.La militarizzazione della polizia continuerà. Grazie ai programmi di sovvenzioni federali che consentono al Pentagono di trasferire gratuitamente forniture militari e armi in eccedenza alle forze dell’ordine locali, le forze di polizia continueranno a essere trasformate da ufficiali di pace in estensioni dell’esercito pesantemente armate, complete di stivali, caschi, scudi, manganelli , spray al pepe, pistole stordenti, fucili d’assalto, giubbotti antiproiettile, carri armati in miniatura e droni armati. “Oggi, 17.000 forze di polizia locali sono dotate di attrezzature militari come elicotteri Blackhawk, mitragliatrici, lanciagranate, arieti, esplosivi, spray chimici, giubbotti antiproiettile, visione notturna, equipaggiamento per la discesa in corda doppia e veicoli blindati “,

👇
Bulgari Man Wood Neroli EDP

http://antiwar.com/roberts/?articleid=10…ha dichiarato Paul Craig Roberts, ex Segretario aggiunto del Tesoro. “Alcuni hanno carri armati.”L’eccessiva criminalizzazione continuerà. Di fronte a una burocrazia governativa consumata dall’elaborazione di leggi, statuti, codici e regolamenti che rafforzano i suoi poteri e sistemi di valori e quelli dello stato di polizia e dei suoi alleati aziendali, continueremo tutti ad essere visti come piccoli criminali, colpevoli di violazione qualche legge minore. Grazie a una sovrabbondanza di oltre 4.500 crimini federali e oltre 400.000 norme

👇

http://www.cbn.com/cbnnews/us/2012/March…e regolamenti, si stima che l’ americano medio commetta effettivamente tre crimini al giorno senza saperlo.

👇

http://online.wsj.com/news/articles/SB10…Infatti, secondo il professore di diritto John Baker, ” Non c’è nessuno negli Stati Uniti di età superiore ai 18 anni che non possa essere incriminato per qualche crimine federale. ”

👇

http://online.wsj.com/news/articles/SB10…Di conseguenza, ora ci troviamo ad operare in uno strano nuovo mondo in cui i piccoli agricoltori che osano fare il formaggio di capra non pastorizzato e condividerlo con i membri della loro comunità stanno scoprendo che le loro fattorie hanno fatto irruzione, mentre i giardinieri domestici affrontano il carcere per aver osato coltivare le proprie varietà di orchidee senza aver completato una documentazione sufficiente. Questo stato di cose spaventoso – in cui una persona può essere effettivamente arrestata e incarcerata per le attività più innocenti e sciocche, tra cui nutrire una balena e raccogliere l’acqua piovana sulla propria proprietà – è dovuto a ciò che gli studiosi di legge chiamano ipercriminalizzazione.L’incarcerazione degli americani a scopo di lucro continuerà. Un tempo, il sistema penale americano funzionava secondo l’idea che i criminali pericolosi dovevano essere messi sotto chiave per proteggere la società. Oggi, mentre gli stati tentano di risparmiare denaro esternalizzando le prigioni a società private, imprigionare gli americani in prigioni private gestite da mega-società si è trasformato in una mucca da soldi per le grandi imprese. In cambio di aziende che acquistano e gestiscono carceri pubbliche in tutto il paese con un presunto risparmio per gli stati, gli stati devono accettare di mantenere un tasso di occupazione del 90% nelle carceri private per almeno 20 anni. Un tale schema incoraggia semplicemente l’incarcerazione a scopo di lucro, mentre fa sì che milioni di americani, la maggior parte dei quali criminali minori e non violenti, vengano consegnati a corporazioni per lunghe pene detentive che non fanno nulla per proteggere la società o prevenire la recidiva. Quindi,numero di crimini violenti nel paese è notevolmente diminuito,

http://www.nytimes.com/2011/05/24/us/24c…il numero di americani incarcerati per crimini non violenti come guidare con una patente sospesa è alle stelle .

👇

http://www.economist.com/node/16636027La povertà continuerà. Nonostante il fatto che abbiamo 46 milioni di americani che vivono al di sotto o al di sotto della soglia di povertà , 16 milioni di bambini che vivono in famiglie senza adeguato accesso al cibo

👇

http://www.thenation.com/article/176242/…

👇

http://www.nokidhungry.org/pdfs/Facts-Ch… e almeno 900.000 veterani che fanno affidamento sui buoni pasto

👇

http://takingnote.blogs.nytimes.com/2013…(attenzione, questi sono numeri pre-COVID, che sono solo peggiorate durante questa pandemia), continuano a essere distribuite enormi somme per le escursioni presidenziali (i contribuenti sono stati costretti a pagare almeno $ 100 milioni

👇

https://www.forbes.com/sites/chuckjones/… in modo che Donald Trump potesse visitare i suoi club di golf e le sue proprietà private più di 500 volte durante i suoi quattro anni in carica).

👇

https://www.citizensforethics.org/report…Continueranno le guerre senza fine che arricchiscono il complesso industriale militare. Essendo stato cooptato da avidi appaltatori della difesa, politici corrotti e funzionari governativi incompetenti, l’impero militare americano in espansione sta dissanguando il paese a un ritmo di oltre 15 miliardi di dollari al mese (o 20 milioni di dollari l’ora) – ed è proprio quello che il governo spende in guerre straniere. Ciò non include i costi di mantenimento e di personale delle oltre 1000 basi militari statunitensi sparse in tutto il mondo. Incredibilmente, sebbene gli Stati Uniti costituiscano solo il 5% della popolazione mondiale, l’America vanta quasi il 50% della spesa militare totale mondiale, spendendo di più per le forze armate rispetto alle successive 19 nazioni con maggiori spese messe insieme. In effetti, il Pentagono spende in guerra più di quanto tutti i 50 stati sommati spendano per salute, istruzione, benessere e sicurezza. Tuttavia, ciò che la maggior parte degli americani non riesce a riconoscere è che queste guerre in corso hanno poco a che fare con la sicurezza del paese e tutto a che fare con l’arricchimento del complesso industriale militare a spese dei contribuenti. Considera che dal 2001 gli americani hanno speso 10,5 milioni di dollari ogni ora

👇

http://nationalpriorities.org/cost-of/per numerose occupazioni militari straniere, inclusi Iraq e Afghanistan.Continueranno le sparatorie della polizia contro americani disarmati. Non importa quale sia la politica del nostro partito, la razza, la religione o qualsiasi altra distinzione usata per dividerci, soffriamo tutti quando la violenza diventa il biglietto da visita del governo. Ricorda, in uno stato di polizia, o sei quello con la mano sul grilletto o stai fissando la canna di una pistola carica. Ogni anno almeno 400-500 persone innocenti vengono uccise dagli agenti di polizia .

👇

http://www.mediaroots.org/epidemic-of-ki…In effetti, gli americani hanno ora una probabilità otto volte maggiore di morire in uno scontro con la polizia

👇

http://www.washingtonsblog.com/2011/06/f…rispetto a quelli di essere uccisi da un terrorista. Gli americani hanno 110 volte più probabilità di morire di malattie di origine alimentare

👇

http://truth-out.org/opinion/item/18715-…rispetto a un attacco terroristico. Gli agenti di polizia hanno maggiori probabilità di essere colpiti da un fulmine

👇

https://www.nyulawreview.org/issues/volu…che essere ritenuti finanziariamente responsabili per i loro illeciti. Di conseguenza, gli americani sono in gran parte impotenti di fronte alla polizia militarizzata.I raid delle squadre SWAT continueranno. Ogni anno vengono effettuati più di 80.000 raid di squadre SWAT su ignari americani per questioni di polizia relativamente di routine. A livello nazionale, le squadre SWAT sono state impiegate per affrontare una serie sorprendentemente banale di attività criminali o meri fastidi della comunità tra cui cani arrabbiati, controversie domestiche, scartoffie improprie archiviate da un coltivatore di orchidee e possesso di marijuana illecito, per dare un breve campionamento. In un giorno medio in America, oltre 100 americani subiscono irruzioni nelle loro case da parte di squadre SWAT.

👇

http://www.abajournal.com/magazine/artic…Negli ultimi anni c’è stato un notevole accumulo di squadre SWAT all’interno di agenzie federali non legate alla sicurezza

👇

http://www.washingtontimes.com/news/2014…come il Department of Agriculture, il Railroad Retirement Board, la Tennessee Valley Authority, l’Office of Personnel Management, la Consumer Product Safety Commission, il Fish and Wildlife Service degli Stati Uniti e il Dipartimento per l’istruzione.La guerra del governo contro il popolo americano continuerà. “Noi popolo” non siamo più protetti dallo Stato di diritto. Mentre il Primo Emendamento – che ci dà una voce – viene messo con la museruola, il Quarto Emendamento – che ci protegge da essere vittime di bullismo, tormenti, percosse, distruzioni e spiato da agenti governativi – viene sventrato. Di conseguenza, non devi più essere povero, nero o colpevole per essere trattato come un criminale in America. Tutto ciò che è richiesto è che tu appartenga alla classe dei sospetti, cioè i cittadini, dello stato di polizia americano. Di fatto membro di questa cosiddetta classe criminale, ogni cittadino statunitense è ora colpevole fino a prova contraria. L’oppressione e l’ingiustizia – sia sotto forma di sparatorie, sorveglianza, multe, confisca di beni, pene detentive, perquisizioni stradali e così via – arriveranno a tutti noi alla fine, a meno che non facciamo qualcosa per fermarlo ora.La corruzione del governo continuerà. Il governo non è nostro amico. Né funziona per “noi il popolo”. Gli americani lo capiscono istintivamente. Quando è stato chiesto di nominare il più grande problema che la nazione deve affrontare, gli americani di tutte le fasce politiche hanno classificato il governo come la preoccupazione numero uno . In effetti, quasi otto americani su dieci credono che la corruzione del governo sia diffusa . I nostri cosiddetti rappresentanti del governo in realtà non rappresentano noi cittadini. Ora siamo governati da un’élite oligarchica di interessi governativi e aziendali il cui principale interesse è perpetuare il potere e il controllo. Il Congresso è dominato dalla maggioranza dei milionari

👇

http://www.usnews.com/news/blogs/data-mi…che sono, in media, quattordici volte più ricchi dell’americano medio.L’ascesa dello stato di sorveglianza continuerà.Gli occhi del governo ti stanno guardando. Vedono ogni tua mossa: cosa leggi, quanto spendi, dove vai, con chi interagisci, quando ti svegli la mattina, cosa guardi in televisione e leggi su internet. Ogni mossa che fai viene monitorata, estratta di dati, elaborata e tabulata al fine di formare un’immagine di chi sei, cosa ti fa funzionare e come controllarti al meglio quando e se diventa necessario metterti in riga. La polizia è stata equipaggiata con una litania di attrezzature di sorveglianza, dai lettori di targhe e dispositivi di localizzazione dei telefoni cellulari ai registratori di dati biometrici. La tecnologia ora consente alla polizia di scansionare i passanti per rilevare il contenuto delle loro tasche, borsette, valigette, ecc. Gli scanner di tutto il corpo, che eseguono perquisizioni virtuali di americani che viaggiano in aereo, sono diventati mobili, con furgoni ambulanti della polizia che scrutano dentro veicoli ed edifici, comprese le case. Insieme alla crescente rete nazionale di telecamere di sorveglianza in tempo reale e software di riconoscimento facciale, presto non ci sarà davvero nessun posto dove correre e nessun posto dove nascondersi.L’erezione di una società sospetta continuerà.A causa in gran parte dei rapidi progressi tecnologici e di una cultura della sorveglianza accresciuta, l’onere della prova è stato spostato in modo che il diritto di essere considerato innocente fino a prova contraria è stato usurpato da una nuova norma in cui tutti i cittadini sono sospettati. Questo è esemplificato dalle pratiche della polizia di fermare e perquisire persone che stanno semplicemente camminando per strada e dove non ci sono prove di illeciti. A peggiorare le cose sono gli ufficiali di collegamento al terrorismo (vigili del fuoco, agenti di polizia e persino dipendenti aziendali) che sono stati addestrati a spiare i loro concittadini e a segnalare “attività sospette”, che includono scattare foto senza valore estetico apparente, effettuare misurazioni e disegni, prendere appunti, conversare in codice, sposare convinzioni radicali e acquistare oggetti alla rinfusa. I TLO riportano a “centri di fusione.La tirannia del governo sotto il regno di un presidente imperiale continuerà.La Costituzione investe il Presidente con poteri molto specifici e limitati: servire come Comandante in Capo delle forze armate, concedere grazie, stipulare trattati (con l’approvazione del Congresso), nominare ambasciatori e giudici federali (di nuovo con la benedizione del Congresso) e porre il veto legislazione. Negli ultimi anni, tuttavia, i presidenti americani si sono consacrati al potere di fare la guerra, uccidere unilateralmente americani, torturare prigionieri, privare i cittadini dei loro diritti, arrestare e detenere i cittadini a tempo indeterminato, effettuare spionaggio senza mandato sugli americani ed erigere il proprio segreto, governo ombra. I poteri accumulati da ogni past presidente ed ereditati da ogni presidente successivo – poteri che si sommano a una cassetta degli attrezzi di terrore per un governante imperiale – autorizzano chiunque occupi lo Studio Ovale ad agire come un dittatore, al di sopra della legge e al di là di ogni reale responsabilità. La triste realtà con cui dobbiamo fare i conti è il fatto che il governo fa quello che vuole, la libertà sia dannata. Più del terrorismo, più dell’estremismo domestico, più della violenza armata e della criminalità organizzata, il governo degli Stati Uniti è diventato una minaccia più grande per la vita, la libertà e la proprietà dei suoi cittadini rispetto a qualsiasi dei cosiddetti pericoli da cui il governo afferma di proteggere noi.Questo stato di cose è diventato lo status quo, non importa quale partito sia al potere. libertà e proprietà dei suoi cittadini rispetto a qualsiasi cosiddetto pericolo da cui il governo pretende di proteggere il popolo. Questo stato di cose è diventato lo status quo, non importa quale partito sia al potere. libertà e proprietà dei suoi cittadini rispetto a qualsiasi cosiddetto pericolo da cui il governo pretende di proteggerli. Questo stato di cose è diventato lo status quo, non importa quale partito sia al potere.La manipolazione da parte del governo delle crisi nazionali per espandere i suoi poteri continuerà. “IL popolo” è soggetto a uno “stato di emergenza” che giustifica ogni sorta di tirannia governativa e prese di potere nel cosiddetto nome della sicurezza nazionale. Qualunque sia la cosiddetta minaccia per la nazione, che si tratti di disordini civili, sparatorie nelle scuole, presunti atti di terrorismo o la minaccia di una pandemia globale nel caso del COVID-19, il governo ha la tendenza a capitalizzare le emozioni intense della nazione , confusione e paura come mezzi per estendere la portata dello stato di polizia. In effetti, la risposta del governo a ogni problema continua ad essere più governo – a spese dei contribuenti – e meno libertà individuale.La conclusione è questa: niente che accadrà il giorno delle elezioni allevierà le sofferenze del popolo. A meno che non facciamo qualcosa di più che votare, il governo come lo conosciamo noi – corrotto, gonfio e controllato da grandi aziende, lobbisti e gruppi di interesse speciale – rimarrà immutato. E “noi il popolo” – sovraccarico, sovraccarico di lavoro, oberato dal grande governo, sottorappresentato da coloro che dovrebbero parlare per noi e beatamente ignoranti delle mura della prigione che ci si chiudono addosso – continueremo ad arrancare lungo un sentiero di miseria.Questi problemi continueranno ad affliggere la nazione a meno che e fino a quando le persone non si renderanno conto che siamo gli unici che possono cambiare le cose in meglio e poi fare qualcosa al riguardo. Se ci deve essere qualche speranza di ripristinare le nostre libertà e rivendicare il controllo sul nostro governo, non spetterà ai politici ma alle persone stesse.Dopo tutto, infatti, la Costituzione americana si apre con queste tre parole vitali: “Noi popolo”.Ciò che i fondatori volevano far capire è che il popolo è il governo.Non c’è governo senza di noi: i nostri numeri, i nostri muscoli, la nostra economia, la nostra presenza fisica in questa terra. Non può esserci nemmeno uno stato di polizia – nessuna tirannia – nessuna violazione di routine dei diritti senza la complicità e collusione del popolo – senza che chiudia un occhio, alza le spalle, lasciandosi distrarre e la consapevolezza civica diluita.Non importa quale candidato vinca queste elezioni, i cittadini e coloro che li rappresentano devono essere ritenuti responsabili di questa potente verità.Stefania Sodacci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑